Scrabble: In dialetto viene meglio
Scrabble: In dialetto viene meglio

Ideazione gioco da tavolo

Obiettivi di comunicazione
Far diventare Scrabble il gioco delle parole crociate di riferimento in Italia, differenziandolo dalla concorrenza e coinvolgendo un target di consumatori più giovane. Il tutto in preparazione al lancio della nuova edizione speciale

Il nostro piano d’azione
Abbiamo ideato 2 concept dedicati a ciascuna delle 2 fasi del progetto, per la cui realizzazione abbiamo coinvolto una serie di influencer.

Scrabble: In dialetto viene meglio

Attivazione influencer

“l’Italiano divide, Scrabble unisce”.
 Fase di teasing da Q1 a Q3, coinvolgimento di IGERS Italia.
“L’Italiano è una lingua che cambia di regione in regione, di paese in paese.
Una lingua che racconta di arte, viaggi, poesie, borghi e piazze.
In un Paese dove le parole si dividono in piccole fette di storia e tradizioni, Scrabble le riunisce tutte intorno allo stesso tavolo.”

Scrabble: In dialetto viene meglio
Scrabble: In dialetto viene meglio

Il video

“In dialetto viene meglio”.
Fase di lancio a Novembre 2019 in collaborazione con Casa Surace, iconico gruppo di content creators, che con il video “ Il DIALETTO non è una lingua, è uno STILE DI VITA” e una serie di IG Story dedicate, nelle prime 48 ore ha registrato oltre 13k condivisioni e 41k reactions su Facebook, oltre 150k views su Instagram, e oltre 431k views su YouTube.

Scrabble: In dialetto viene meglio